La puttana del diavolo

Un racconto di storie misteriose e vecchie quanto il mondo, di universi chiusi, di superstizioni e altre diavolerie. Sesso, peccati e ambiguità, per una narrazione a tratti di denuncia, a tratti carica di sarcasmo. La puttana del Diavolo è un romanzo intessuto tra le pieghe della storia di Sabbetta, una donna dell’entroterra calabrese che scopre di avere degli strani poteri, come quello di parlare con i morti. Sabbetta diventa ricca per opera del Diavolo, ma nasconde una saggezza antica e una generosità insospettabile anche agli occhi di Satana. Lei sa di tutti perché tutti si confidano con lei, così raccoglie e custodisce segreti di vivi e di morti. Ma il Diavolo l’attende ai piedi del suo letto funebre vestito da brigante, ladro d’anime in un piccolo borgo che non conosce il fluire del tempo, dove albergano l’invidia, la cattiveria, la superbia, ma anche la pietà e l’amore. Un mondo probabilmente fuori dalla storia.

L’autore:

Pino Vitaliano è docente di storia e filosofia presso il liceo scientifico “Majorana” di Girifalco (CZ), paese dove è nato e vive. La sua passione per gli studi delle tradizioni popolari lo ha spinto a dedicarsi alla narrazione antropologica di personaggi e luoghi dell’anima del suo paese d’origine. Ha già pubblicato per la casa editrice MonteCovello: I ricordi di un ulisside (2016), Il paese dei pazzi (2017), Radici (2021), Tittivillus (2021).

 

Titolo: La puttana del diavolo

Autore: Pino Vitaliano

Collana: Voci

Prezzo di copertina: 15,00 Euro

ACQUISTA