Il prezzo del latte

Le vicende della Sardegna di inizio Novecento, attanagliata dalla crisi economica e scossa dalle tensioni tra i ceti meno abbienti e i proprietari terrieri, fanno da sfondo a questo romanzo storico che ruota attorno a due episodi. Il primo è l’omicidio dell’unica figlia di Malepresu, ricco e arrogante possidente di Ittiri; il secondo, l’aumento sconsiderato del prezzo del latte, causa di violenti malumori nella popolazione. A finire nella morsa degli eventi è il giovane e mite medico Giuseppe Pintus, accusato con l’inganno dell’assassinio della ragazza. Difendersi dalle ingiurie, con l’aiuto del fido amico don Nicola, sarà per lui anche un’occasione per scoprire alcuni aspetti nascosti delle proprie origini.

L’autore:

Antonio Carta è nato nel 1959 a Ittiri (SS), dove tuttora vive e ha lavorato come impiegato comunale. Ha partecipato a vari concorsi letterari in lingua sarda, nei quali è stato spesso premiato: brevi racconti sulla quotidianità locale, favole e leggende della tradizione sarda (contàscias, contos de foghile). Con Scatole Parlanti ha pubblicato il suo romanzo d’esordio Sa funtana ‘e s’ùlumu (2019).

Titolo: Il prezzo del latte

Autore: Antonio Carta

Collana: Voci

Pagine: 236

Prezzo di copertina: Euro 15,00

ACQUISTA