Il pesciolino che faceva la verticale

Il protagonista di questo romanzo, un giovane di provincia in carriera, appassionato di corsa, biliardo e alquanto avvezzo alla solitudine, riesce finalmente a evadere dal preoccupante limbo generazionale nel quale si ritrova solo dopo aver conosciuto Ludovica, una donna disinvolta, sfuggente e sensuale grazie a cui torna a cavalcare senza paura l’onda dei sentimenti e delle emozioni. Tra delusioni, abbandoni e nuove fiamme, si verifica per lui un vero e proprio cambio di rotta, che gli consente di costruirsi intorno una quotidianità più equilibrata e in linea con i dettami della società. Al suo fianco Giulia, dolce e sensibile. A eclissare lo scenario perfetto, però, l’incontro con Serena, una ragazza di quasi trent’anni, malata terminale, che lo sconvolgerà al punto da spingerlo a ripensare tutte le sue priorità.

L’autore:

Alberto Di Pinto
è nato nel 1981 a Terracina (LT) dove attualmente vive. Laureato in Economia, da quindici anni lavora nell’organico di una nota azienda agroalimentare nella quale ricopre il ruolo di responsabile delle risorse umane.
Il pesciolino che faceva la verticale
è il suo primo romanzo.

Titolo: Il pesciolino che faceva la verticale

Autore: Alberto Di Pinto

Collana: Voci

Prezzo di copertina: Euro 13,00

ACQUISTA