e il Rosso intonò una canzone

Marco è un giovane agente di polizia. Entusiasta del suo lavoro, nell’autunno del 1979 viene assegnato alla DIGOS della Questura di Milano dove si scontrerà con gli anni più duri e sanguinosi della lotta al terrorismo. Durante un servizio un suo collega viene colpito mortalmente e Marco ha un attimo d’indecisione, così gli assassini riescono a fuggire. La ricerca dei responsabili dell’omicidio s’intreccia con le vicende personali dei protagonisti: il Rosso, Dracula, Sergio, Ciro, Nicola, Salvatore e il vecchio Arturo, mentre sarà la bomba alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 che obbligherà Marco e i suoi colleghi a riflettere sul proprio lavoro. La strage è di Stato, dicono tutti, mentre loro quello Stato lo difendono; nulla appare ormai certo. Un punto di osservazione particolare e personale, attraverso le voci di poliziotti e terroristi, sugli anni di piombo, una delle pagine più drammatiche della storia italiana.

L’autore:

Francesco Marchi è nato a Trento nel 1960. Ha prestato servizio alla DIGOS di Milano negli anni più difficili della lotta al terrorismo in Italia. Trasferitosi a Bologna, dagli anni Novanta si dedica alla gestione delle risorse umane e ad oggi ricopre ruoli dirigenziali.

Titolo: e il Rosso intonò una canzone

Autore: Francesco Marchi

Collana: Voci

Prezzo di copertina: 17,00

ACQUISTA