Dodici note e qualche anno

Il percorso di una giovane donna, i suoi incontri, i suoi dolori. Un maestro di pianoforte e il suo segreto. Uomini dai contorni sfocati, sfuggenti. Il male di vivere fa da sfondo alla storia di Emma. La sua inquietudine si placa negli incontri con l’insegnante di pianoforte. Anche quando questi non potranno più esserci, lasceranno nella sua vita la musica. Dodici note lasciate dal maestro prima di andare via. Che accompagneranno Emma nella ricerca della serenità in una città straniera e nel ritorno a casa. Che apriranno uno spiraglio di luce nella sua vita. Qualche anno dopo, ancora dodici note.

L’autrice:

Francesca Sampogna è nata nel 1970. Vive e lavora a Roma. È ricercatrice epidemiologa, attrice teatrale, viaggiatrice per lavoro e per diletto, fotografa. È autrice di più di centocinquanta articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali. Ha pubblicato due testi umoristici, Biotecnologi – Geni e sregolatezza (2001) e Si può (ancora) amare a Roma? (2003) con la casa editrice Sonda. Ha tradotto dal francese Comprendere la follia di Raymond Queneau (Edizioni L’Obliquo) e Il grande libro-gioco di streghe, vampiri e fantasmi di Lombar (Edizioni Sonda). Nel 1998 ha vinto il premio letterario universitario “In Limine”.

Titolo: Dodici note e qualche anno

Autore: Francesca Sampogna

Collana: Voci

Prezzo di copertina: 14,00

ACQUISTA