PREORDINE – Vite sospese

“Vite Sospese” è un romanzo epistolare scritto a quattro mani da Laura e Roberta: due donne, due vite parallele che durante gli ultimi mesi di gravidanza hanno attraversato l’inferno della terapia intensiva.
Le vite appese a un filo sono in realtà quattro, perché Laura e Roberta sono agli ultimi mesi di gravidanza quando una grave forma di Covid le costringe a una lunga sedazione durante la quale i demoni della morte si scontrano con le meraviglie della vita, e a volte avvengono cose inspiegabili che prendono il nome di miracoli.
Laura, trentanove anni di Firenze, e Roberta, trentotto anni di La Spezia, si sono conosciute quasi per caso su Facebook, in un gruppo di ex pazienti guariti da forme gravi di Covid che condividevano le loro storie per incoraggiarsi a vicenda. Leggendo le esperienze l’una dell’altra si sono rese conto che le loro vicende erano molto simili, e hanno deciso di dare vita a questo progetto insieme.
Il libro racconta il loro viaggio, fatto di paura, di solitudine e di dolore, negli asettici corridoi degli ospedali al tempo del Covid. Un viaggio che le ha trascinate in fondo a un abisso oscuro dal quale temevano di non riuscire più a risalire. Il miracolo è avvenuto grazie alla poderosa forza della vita e all’abbraccio coi loro due figli, nati prematuramente per salvarle.

Le autrici:

Laura Fantappiè ha trentanove anni e vive a Firenze con suo marito Mattia e i suoi due figli Tommaso e Giordano.
E’ una ricercatrice nel campo dei vaccini e delle immunoterapie tumorali, e lavora a Siena presso la Fondazione Toscana Life Sciences.
Quasi per uno scherzo del destino, durante la sua seconda gravidanza, mentre lavora a un vaccino per il Covid, contrae lo stesso virus contro il quale stava impiegando le sue energie. La malattia la porta presto al ricovero in terapia intensiva a Careggi, dove trascorre quarantadue lunghi giorni in coma attaccata ad una macchina che tiene in vita lei e il suo bambino.
Ha conosciuto Roberta su un gruppo di sopravvissuti a gravi forme di Covid, e insieme hanno dato vita a questo progetto.

Roberta Zoncheddu ha trentotto anni, è nata in Toscana e, “adottata” dalla Liguria, abita in provincia di La Spezia.
Lavora come infermiera a Sarzana e ha sempre avuto la passione della scrittura: fin da ragazza ha partecipato a concorsi di scrittura con buoni risultati, classificandosi più volte nelle prime posizioni.
Nel 2011 ha pubblicato il libro “Sul filo del tradimento”, che affronta il tema del tradimento in varie sfaccettature.
E’ diventata mamma di tre bimbi, e l’anno scorso è precipitata all’inferno a causa del Covid; era incinta, e il suo bimbo è nato per salvare lei.
Ha conosciuto Laura, che ha vissuto il suo stesso doloroso e straziante percorso, e insieme hanno deciso di dar vita a questo progetto.

 



PREVENDITA CON DEDICA DELLE AUTRICI

Preordina Vite sospese, potrai ritirarlo comodamente nella tua città con la dedica personalizzata delle autrici*. In alternativa potrai riceverlo a casa, con consegna gratuita. Le copie in preordine fanno parte di una tiratura limitata ed esclusiva di soli 100 esemplari.

Sostieni l’editoria indipendente in questo momento di difficoltà!

***
Scegli uno dei punti di ritiro disponibili ed effettua l’ordine. Se ti trovi in una zona d’Italia diversa da quelle indicate, scegli l’opzione “Consegna a domicilio” (la spedizione è gratuita!).
Ti chiederemo comunque i tuoi dati per processare al meglio l’ordine.

Titolo: Vite sospese

Autore: Laura Fantappiè

Autore: Roberta Zoncheddu

Collana: Voci

Prezzo di copertina: 15,00 Euro

ACQUISTA IN PREORDINE