Oggetti in terapia

Armando Fieravalli è uno psichiatra affermato. Una sera, ritrova un’agenda su cui anni prima aveva scritto alcuni racconti sulle patologie psichiche di alcuni oggetti quotidiani. Così si presenta al lettore Penna a sfera, segretaria
dello psicoterapeuta Orologio a Pendolo. Il suo datore di lavoro, nelle notti in cui si verificano particolari condizioni, riunisce diversi oggetti per una terapia di gruppo. Ecco allora, nella forma del flusso di coscienza, le lamentele degli oggetti tra cui Frigorifero, che viene aperto troppo spesso, Divano, su cui i proprietari non fanno che mangiare, e Lavagna, che assiste ad atti di bullismo. Ma poi un oggetto infrange il vincolo di segretezza raccontando la seduta al suo proprietario. Da qui una serie di avvenimenti porterà il dottor Pendolo e il dottor Fieravalli a incontrarsi, e decidere di avviare una cooperazione tra uomini e oggetti.

L’autrice:

Giovanna Fileccia scrive in italiano e in dialetto siciliano. È un’artista poliedrica, artefice di una nuova forma d’arte, la Poesia Sculturata. Dal 2013 allestisce mostre personali. Il suo percorso artistico inizia nel 2009 dopo una serie di studi e approfondimenti filosofici e letterari. Per le Edizioni Simposium ha pubblicato Sillabe nel Vento (2012), La Giostra dorata del Ragno che tesse (2015) e Marhanima (2018). Vincitrice di premi letterari e concorsi artistici, alcune sue opere sono inserite in antologie, raccolte poetiche, libri d’arte e tesi di specializzazione. Il monologo Scossa ha vinto il primo premio al concorso “Va in scena lo Scrittore 2018” della f.u.i.s. Oggetti in terapia è la sua prima opera narrativa.

Titolo: Oggetti in terapia

Autore: Giovanna Fileccia

Collana: Voci

ISBN: 978-88-3281-240-4

Pagine: 112

Prezzo di copertina: Euro 13,00

ACQUISTA