L’acrobata immobile

Potrebbe essere una mappa delle frottole come rimedio alle competenze a ogni costo. Un prontuario d’emergenza per coloro che continuano a vivere da visionari anonimi e che non userebbero mai munizionamento se non per uccidere la lingua italiana. Libro salvavita per chi ha voglia di stare a un passo di qua dal reale ma sapendo che di là si vede con gli occhi delle nebbie. Filo conduttore è la voce narrante di questo acrobata immobile che gioca con i temi più disparati tra racconti e riflessioni: la scuola come la vedono Edgar Morin e Massimo Recalcati, l’amore per le parole come lo sognano quelli che scappano dalla ragnatela del reale, il futuro spiegato al cane Ettore, tra arancini e Rebetiko, tra il western irpino di Capossela e i pugni di Jake LaMotta, tra salsicce, agnolotti e bagna càuda, fino ai dialoghi con il piccolo poeta Ludovico, tra notti insonni di certe estati in cui la luna ci tiene al guinzaglio e alcuni ricordi di famiglia che rimangono immortalati da un click come icona salvifica.

L’autore:

Maurizio Marino insegna materie letterarie e latino al Liceo “Nostro” di Villa San Giovanni e collabora con l’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria come docente esperto di letteratura italiana. Con Città del Sole Edizioni ha pubblicato Mappa per scrittori a fondo perduto (2008), L’interazione strategica applicata al romanzo (2011), per la collana “Didattica dell’italiano” dell’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, Resoconto poetico per non cadere mai (2016).

 

Rassegna Stampa:

Quello che non ho press (12 gen 2019)

Titolo: L’acrobata immobile

Autore: Maurizio Marino

Collana: Soffi

ISBN: 978-88-3281-127-8

Pagine: 156

Prezzo di copertina: Euro 9,90

ACQUISTA